Legge stabilità 2016 - scadenziario fiscale adempimenti

soggetti titolari di reddito d’impresa possono iniziare a presentare le domande per la concessione del credito d’imposta:

SCADENZA

ADEMPIMENTO

COMMENTO

11.1.2016

Credito d’imposta assunzioni

I soggetti titolari di reddito d’impresa possono iniziare a presentare le domande per la concessione del credito d’imposta:

  • in relazione ai costi sostenuti per le assunzioni, nel­l’anno 2014, di perso­nale altamente qualifica­to;
  • al Ministero dello Sviluppo economico, mediante l’apposita procedura telematica.

 

Le domande possono essere presentate fino ad esau­ri­mento delle risorse disponibili.

12.1.2016

Consegna Certificazioni per conguaglio

I dipendenti e i soggetti titolari di redditi assimilati al la­voro dipendente possono comunicare al sostituto d’im­posta i redditi percepiti nel 2015 in relazione a pre­ce­denti rapporti di lavoro, con consegna delle relative Certifica­zioni Uniche, al fine di considerarli nel­l’ef­fet­­­tua­zione del conguaglio complessivo di fine anno 2015.

13.1.2016

Domande contributi imprese giovanili o femminili

Le nuove piccole e micro imprese, a prevalente parte­cipazione giovanile o femminile, possono iniziare a presentare, dalle ore 12:00, le domande per la conces­sione di un finanziamento agevolato:

  • per i previsti programmi di investimenti;
  • in via elettronica, tramite la procedura informa­tica messa a disposizione nel sito del soggetto gestore (www.invitalia.it).

 

L’agevolazione è concessa secondo l’ordine cronolo­gico di presentazione delle domande ammesse, nei limiti delle previste disponibilità finanziarie.

15.1.2016

Regolarizzazione saldo IMU 2015

I soggetti che hanno omesso o effettuato in maniera insufficiente o tardiva i versamenti del saldo dell’im­po­sta mu­ni­cipale propria (IMU) dovu­ta per il 2015, la cui scadenza del termine era il 16.12.2015, possono rego­la­riz­­zare le violazioni applicando:

  • la sanzione ridotta dell’1,5%;
  • gli interessi legali dello 0,5% fino al 31.12.2015 e dello 0,2% a decorrere dall’1.1.2016.

15.1.2016

Regolarizzazione saldo TASI 2015

I soggetti che hanno omesso o effettuato in maniera insufficiente o tardiva i versamenti del saldo del tributo per i servizi indivisibili (TASI) dovu­to per il 2015, la cui scadenza del termine era il 16.12.2015, possono rego­la­riz­zare le violazioni applicando:

  • la sanzione ridotta dell’1,5%;
  • gli interessi legali dello 0,5% fino al 31.12.2015 e dello 0,2% a decorrere dall’1.1.2016.

15.1.2016

Assistenza fiscale per il 2016

I sostituti d’imposta che intendono prestare assistenza fiscale in relazione alla presentazione dei modelli 730/2016 (relativi all’anno 2015) devono darne comuni­ca­zione ai propri dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi e titolari di alcuni altri redditi assimilati al lavoro dipendente.

In assenza di comunicazione il sostituto d’imposta è tenuto solo all’effettuazione dei conguagli relativi ai modelli 730/2016 presentati ad un CAF-dipendenti, ad un professionista o direttamente dal contribuente.

15.1.2016

Domande contributi filiera turistica

I raggruppamenti di piccole e micro imprese operanti nel settore del turismo devono presentare in via tele­matica, entro le ore 16:00, le domande per la conces­sione di finanziamenti a fondo perduto:

  • per supportare i processi di riorganizzazione della filiera turistica, migliorare la specializ­za­zione e la qualificazione del comparto, incorag­giare gli investimenti e accrescere la capacità competitiva e innovativa;
  • al Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, previa registrazione all’apposito Por­tale dei Procedimenti.

18.1.2016

Tributi apparecchi da divertimento

I gestori di apparecchi meccanici o elettromeccanici da divertimento e intrattenimento devono versare l’impo­sta sugli intrattenimenti e l’IVA dovute:

  • sulla base degli imponibili forfettari medi annui, stabiliti per le singole categorie di apparecchi;
  • in relazione agli apparecchi e congegni installati a dicembre 2015.

20.1.2016

Comunicazione verifiche apparecchi misuratori fiscali

I fabbricanti degli apparecchi misuratori fiscali (regi­stra­tori di cassa) e i laboratori di verificazione periodica abi­litati devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle operazioni di verificazione effettuate nel trimestre ottobre-dicembre 2015.

La comunicazione deve avvenire:

  • in via telematica;
  • direttamente, o avvalendosi degli intermediari abi­li­tati.

20.1.2016

Dichiarazione e
versamento IVA
per servizi di
telecomunicazione
o elettronici

I soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dell’Unione euro­pea, identificati in Italia, che prestano servizi di te­le­co­municazione, teleradiodiffusione o elettronici a com­­mittenti non soggetti passivi IVA domici­liati o residenti nel­l’Unione europea, devo­no:

  • presentare all’Agenzia delle Entrate la dichia­ra­zio­ne per i servizi resi, rela­tiva al trimestre ottobre-dicembre 2015;
  • versare la relativa imposta.

 

La dichiarazione deve essere presentata:

  • in via telematica;
  • anche in mancanza di operazioni.

 

Tale regime può essere applicato anche dai soggetti pas­­sivi domiciliati o residenti in Italia, ivi identificati, op­pure dagli operatori extracomunitari con stabile orga­niz­­za­zione in Italia, per i suddetti servizi resi a commit­tenti non soggetti passivi domiciliati o residenti negli altri Stati dell’Unione europea.

25.1.2016

Presentazione modelli INTRASTAT

I soggetti che hanno effettuato operazioni intracomu­nitarie devono presentare in via telematica all’Agenzia delle En­trate i modelli INTRASTAT:

  • relativi al mese di dicembre 2015;
  • ovvero al trimestre ottobre-dicembre 2015.

SCADENZA

ADEMPIMENTO

COMMENTO

segue

 

I soggetti che, nel mese di dicembre 2015, hanno su­pe­­­rato la soglia di 50.000,00 euro per la presentazione trime­strale:

  • devono presentare i modelli relativi ai mesi di ot­to­bre, novembre e dicembre 2015, apposita­men­te contras­­se­gnati;
  • devono presentare mensilmente anche i suc­ces­sivi modelli, per almeno quattro trimestri conse­cutivi.

27.1.2016

Regolarizzazione acconto IVA 2015

I soggetti titolari di partita IVA, sia mensili che trime­stra­li, che hanno omesso o effettuato in maniera insuffi­ciente o tardiva il versamento dell’acconto IVA dovu­to per il 2015, la cui scadenza del termine era il 28.12.2015, possono regola­riz­zare la violazione applicando:

  • la sanzione ridotta dell’1,5%;
  • gli interessi legali dello 0,5% fino al 31.12.2015 e dello 0,2% a decorrere dall’1.1.2016.

28.1.2016

Variazione richiesta
di rimborso in compensazione

Le persone fisiche, le società di persone e i soggetti IRES “solari” possono presentare i modelli integrativi UNICO 2015 e IRAP 2015, al fine di modificare la originaria richiesta di rimborso dell’eccedenza d’impo­sta in opzione per la compensazione del credito.

29.1.2016

Credito d’imposta riqualificazione alberghi

Le strutture alberghiere devono registrarsi, entro le ore 16:00, sul Portale dei Procedimenti del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (https:// proce­dimenti.beniculturali.gov.it), al fine di presentare in via telematica le domande di concessione del credito d’im­posta per interventi di riqualificazione:

  • in relazione ai costi sostenuti nell’anno 2015;
  • a partire dalle ore 10:00 dell’1.2.2016 e fino alle ore 16:00 del 5.2.2016 (rileva l’ordine crono­logico di presentazione).

31.1.2016

Comunicazione spese sanitarie

I medici, le farmacie e le altre strutture sanitarie, op­pure i soggetti dagli stessi delegati, devono trasmet­tere in via telematica i dati relativi alle spese sanitarie sostenute nel 2015, nonché ai rimborsi effettuati nel 2015 per presta­zioni non erogate o parzialmente erogate:

  • al Sistema Tessera Sanitaria del Ministero del­l’Eco­nomia e delle Finanze;
  • ai fini della precompilazione dei modelli 730/2016.

31.1.2016

Comunicazione erogazioni liberali ricevute

I soggetti che nell’anno 2015 hanno ricevuto erogazioni liberali per progetti culturali devono comunicare al Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo:

  • l’ammontare delle erogazioni ricevute;
  • le generalità complete del soggetto erogatore;
  • le “finalità” o “attività” per le quali le stesse sono state elargite, ovvero la riferibilità delle predette erogazioni ai compiti istituzionali.

31.1.2016

Versamento contributo revisori legali

I soggetti che all’1.1.2016 risultano iscritti nel Registro dei revisori legali, anche nella Sezione separata dei re­vi­sori inattivi, devono versare il contributo annuale per la tenuta del Registro, relativo al 2016:

SCADENZA

ADEMPIMENTO

COMMENTO

segue

 

  • pari a 26,00 euro;
  • mediante bollettino postale o pagamento elet­tronico tramite il servizio “PagoPA”.

31.1.2016

Versamento contributo amministratori giudiziari

I soggetti iscritti all’Albo degli amministratori giudiziari dei beni sequestrati o confiscati devono versare il con­tributo annuale per la tenuta dell’Albo:

  • pari a 100,00 euro;
  • mediante bonifico bancario.

 

L’attestazione del pagamento deve essere inviata al Ministero della Giustizia entro il 30.4.2016.

1.2.2016

Registrazione contratti di locazione

Le parti contraenti devono provvedere:

  • alla registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza inizio mese di gen­naio 2016 e al pagamento della relativa imposta di registro;
  • al versamento dell’imposta di registro anche per i rinnovi e le annualità di contratti di locazione con decorrenza inizio mese di gennaio 2016.

 

Per la registrazione è obbligatorio utilizzare il nuovo “modello RLI”, al posto del “modello 69”.

Per il versamento dei relativi tributi è obbligatorio uti­liz­­za­re il modello “F24 versamenti con elementi identi­­fi­ca­tivi” (F24 ELIDE), indicando i nuovi co­di­ci tributo isti­tuiti dall’Agenzia delle Entrate, al posto del modello F23.

1.2.2016

Variazioni redditi
dei terreni

I contribuenti titolari di redditi dominicali e agrari devo­no denunciare al competente ufficio provinciale dell’A­gen­zia delle Entrate le variazioni dei redditi dei terreni verificatesi nell’anno 2015.

Il suddetto obbligo di denuncia non ricorre se le varia­zioni colturali sono desumibili dalle dichiarazioni relati­ve all’uso del suolo presentate nel 2015 all’AGEA per ottenere l’erogazione dei contributi agricoli comunitari.

1.2.2016

Credito d’imposta gasolio per autotrazione

Gli esercenti attività di autotrasporto di merci per conto pro­prio o di terzi devono presentare alla competente Agen­­­zia delle Dogane e dei Monopoli la domanda per ottenere il credito d’imposta:

  • in relazione alle accise sul gasolio per aut­otra­zio­ne;
  • con riferimento al trimestre ottobre-dicembre 2015.

 

Il credito d’imposta può essere:

  • chiesto a rimborso;
  • oppure destinato all’utilizzo in compensazione nel mo­dello F24.

1.2.2016

Comunicazione erogazioni liberali effettuate

I soggetti che nell’anno 2015 hanno effettuato eroga­zioni liberali per programmi culturali devono comunica­re all’Agenzia delle Entrate, in via telematica:

  • le proprie complete generalità, comprensive dei dati fiscali;
  • l’ammontare delle erogazioni effettuate;
  • i soggetti beneficiari.

SCADENZA

ADEMPIMENTO

COMMENTO

1.2.2016

Dichiarazione imposta di bollo virtuale

I soggetti autorizzati all’assolvimento dell’imposta di bollo in modo virtuale devono presentare all’Agenzia del­le Entrate la dichiarazione contenente i dati e le infor­mazioni relative agli atti e ai documenti emessi nel­l’anno 2015, al fine di:

  • liquidare l’imposta di bollo dovuta a saldo per l’an­no 2015;
  • procedere alla liquidazione provvisoria dell’impo­sta di bollo dovuta per l’anno 2016.

 

La presentazione della dichiarazione deve avvenire:

  • utilizzando il modello approvato con il provv. Agen­zia delle Entrate 17.12.2015 n. 160709;
  • esclusivamente mediante trasmissione telema­tica, direttamente o tramite intermediario.

1.2.2016

Dichiarazione imposta di bollo per atti trasmessi al Registro delle imprese

I soggetti iscritti al Registro delle imprese, diversi dagli im­prenditori individuali e da quelli iscritti solo al REA, de­vo­no presentare all’Agenzia delle Entrate la dichiara­zio­ne:

  • contenente il numero degli atti presentati nell’an­no 2015 al Registro delle imprese su supporto informatico o mediante trasmissione telematica;
  • al fine di liquidare l’imposta di bollo dovuta a sal­do per l’anno 2015 e in acconto per l’anno 2016.

 

I soggetti autorizzati all’assolvimento dell’imposta di bollo in modo virtuale devono ricomprende gli atti in esame nell’apposita dichiarazione, sopra indicata.

1.2.2016

Fatturazione imballaggi

I soggetti titolari di partita IVA devono emettere una fat­tura globale per tutte le consegne di imballaggi e reci­pien­ti effettuate nell’anno 2015 con obbligo di restitu­zione, ma non restituiti.

1.2.2016

Versamento importi residui del modello 730/2015

I dipendenti, i pensionati, i collaboratori coordinati e con­tinuativi e i titolari di alcuni altri redditi assimilati al la­vo­ro dipendente devono versare:

  • gli importi derivanti dalla liquidazione del model­lo 730/2015, che il sostituto d’imposta non ha potuto trattenere per incapienza delle retribuzio­ni, pensioni o compensi corrisposti;
  • applicando gli interessi dello 0,4% mensile.

1.2.2016

Comunicazione acquisti da
San Marino

Gli operatori economici italiani che hanno effettuato acquisti da operatori economici di San Marino, con pa­ga­mento dell’IVA mediante autofattura, devono co­mu­ni­care all’Agenzia delle Entrate le autofatture annotate nel mese di dicembre 2015.

È obbligatorio:

  • utilizzare il nuovo “modello polivalente”, con com­­­­­­­pilazione in forma analitica;
  • trasmettere la comunicazione in via telematica (di­rettamente o avvalendosi degli intermediari abilitati).
08/01/2016 08:41

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

email*

url

Commento*

Codice*

www.contabilitalowcost e'un marchio di:Cortehouse 4 SRL societa'unipersonale-via Aldo Moro,48 BRESCIA-Cap.Sociale 10.400euro IV-PartitaIVA e CodiceFiscale e RegistroImprese di Brescia n.03330440177 -